Totanare da pesca in mare e dalla barca per totani - Pescaesub.biz

TOTANARE E RICHIAMI DA PESCA

Totanare da pesca in mare ideali per la pesca dalla barca, ottimi prodotti resistenti

Filtri attivi

Totanara fosforescente asta inox una corona e...

,
5/ 5
<h2 class="contentheading">Totanara da pesca al Totano</h2> <div class="article-toolswrap"> <div class="article-tools clearfix"> <div class="buttonheading"><span> </span><span></span>Ecco una tecnica di pesca molto particolare e suggestiva...</div> </div> </div> <p>Suggestiva perchè si pratica in estate durante le ore notturne in mezzo al mare e in assoluto silenzio... E' una tecnica molto semplice, si può fare anche con una semplice lenza a mano e una totaniera con un pezzo di lardo attaccato, ma può essere anche pratica utilizzando atrezzature molto tecnologiche, vediamo ora come....</p> <p>Prima di tutto quando praticarla: i mesi migliori sono giugno luglio e agosto, certe annate la stagione si allunga e si pesca fino a settembre, comunque generalmente i primi totani si prendono ad inizio giugno e fino alla fine di agosto la stagione e priopizia, non tutte le notti sono ottimali per la pesca, infatti sono da preferire le notti senza luna, o comunque con poca luna crescente, nelle notti con luna piena, o comunque ben visibile e luminosa nel cielo sarà molto difficile far abboccare i nostri cefalopodi. Inoltre l'ideale è una leggera brzza da terra, che ci permetta di scarrocciare un po in modo da perlustrare una superfice maggiore di mare.</p> <h2><strong>ATTREZZATURA PER LA PESCA AI TOTANI</strong>:</h2> <p>Si può pescare in tre modalità differenti: con la lenza a mano, in questo caso avremo una lenza (diametro del 100-120, per non tagliarci le dita) avvolta su un grosso sughero, circa 150 mt, al cui capo sarà legata una totaniera, sono preferibili le totaniere con lo spazio per uno o più starlite (luci chimiche), le totaniere dovranno essere molto robuste, specifiche per i totani, se sono troppo leggere e con gli aghi sottili sicuramente dopo 1 o 2 pesci avremmo perso metà degli aghi e saranno inutilizzabili. Prima della totaniera si mette una lampada da profondità (tipo quelle cxhe si utilizzano nel bolentino di profondità).</p> <p>Questo perchè i totani sono attratti moltissimo dalla luce. Con la canna: in questo caso abbiamo bisogno di una canna da vertical jigging con un myulinello adatto a contenere 200-300 mt. di multifibra, preferibilmente utilizzeremo quello multicolor, per poter sempre sapere a che profondità peschiamo, anche in questo caso utilizzeremo una lampada, e subito sotto la nostra totaniera. Infine si può utilizzare il mulinello elettrico, molti storcono il naso, però l'elettrico ci può aiutare molto soprattutto durante il recupero, che spesso si fa da oltre 100 mt e che deve essere continuo e senza strappi.</p> <p>Le <strong><span style="color: #2445a2;"><a href="http://www.pescaesub.biz/492-totanare-pesca"><span style="color: #2445a2;">esche</span></a></span></strong>: fondamentalmente in questa pesca il totano non è attratto dall'esca vera e propria, ma dalla combinazione luci esca, totaniera, infatti a 50-60 e più metri di profondità di notte sicuramente il nostro cefalopode vedrà la nostra esxca solo dopo che è stato attratto dalle luci, quindi è nmolto importante avere molte luci vicino alla totaniera (lampada e starlite), poi una volta che vede il tutto sicuramente noterà l'esca che può essere un pesce (il miglire è il sugarello perchè lucido e riflettente), oppure un grosso pezzo di lardo bianco, entrambi andranno infilati sull'asta della totaniera e legati con un filo elastico. Fino a qualche decennio fa quando gli starlite erano rari e le lampade da profondità inesistenti  si usava solo il lardo, che essendo bianco si vedeva moltissimo anche in profondità, adesso con  l'ausilio di luci e lampade è da preferire un bel pesce intero, anche se il lardo è ancora spesso utilizzato con successo.</p> <p>Vediamo ora l'azione di pesca: questa è molto semplice, in pratica si lascia andare la totaniera fin sul fondo, perlomeno all'inizio della pescata quando non conosciamo ancora la profondità a cui sono i totani, oppure utilizzando il multifibre colorato possiamo calare la nostra esca alla profondità a cui abbiamo già catturato qualche pesce. poi cominciamo a recuperare facendo una lenta jiggata se peschiamo con la canna, alzando il braccio in caso pescassimo a mano, quando il totano abbocca sentiremo  un notevole appesantimento della nostra lenza, come se avessimo incocciato un pesante straccio, da ora in avanti non dobbiamo più mollare, la lenza dovrà sempre essere in tensione e recuperata uniformemente, pena la sicura perdita del totano, infatti la totaniera non ha ardiglioni e appena ci "molliamo" un po lui si libera, quando è in superfice non bisogna esitare e con un movimento unico e deciso deve essere portato a bordo, dove appena arriva spruzzerà tutta l'acqua che ha nel tubo sicuramente in faccia al pescatore!</p> <p>Questa tecnica è sicuramente molto divertente e redditizia, infatti ci sono delle serate in piena estate in cui si prendono decine di totani spesso anche molto grossi (oltre il Kg), oltretutto questi cefalopodi sono buonissimi e se cucinati a dovere sono veramente ottimi. Oltretutto si pesca di sera, si esce generalmente intorno alle 21 e si rientra ben oltre la mezzanotte (anche se effettivamente tutta la notte fino all'alba è buona), in piena estate quando a terra fa caldissimo in mezzo al mare al buio  si sta d'incanto.</p> <p></p> <h2><strong>CARATTERISTICHE TECNICHE TOTANARA Fosforescente asta inox una corona</strong></h2> <ul> <li><strong>Lunghezza </strong>250 mm</li> <li><strong>Peso</strong> 350 grammi</li> <li><b>Luce intermittente </b>NON INCLUSA</li> <li><strong>Vetrino</strong> VFLUOF</li> <li><strong>Corona</strong> diametro 70 mm (CP70)</li> <li><strong>Zavorra </strong>Z230M8</li> </ul> <p> </p> <p><strong>ART. TFLUO1CV- PREZZO € 42,00</strong></p> <p> </p> <p> </p> <h2><strong>CARATTERISTICHE TECNICHE TOTANARA Fosforescente asta inox due corone</strong></h2> <ul> <li><strong>Lunghezza </strong>290 mm</li> <li><strong>Peso</strong> 400 grammi</li> <li><b>Luce intermittente </b>NON INCLUSA</li> <li><strong>Vetrino</strong> VFLUOVFLUOFS</li> <li><strong>Corona</strong> (CP50) - (CP70)</li> <li><strong>Zavorra </strong>Z230M8</li> </ul> <p> </p> <p><strong>ART. TFLUO2C - PREZZO € 45,00</strong></p> <p></p> <p></p>
Totanara fosforescente asta inox una corona e due corone
Disponibilie Prezzo 42,00 €
Availability: 6 In Stock

Lunghezza 250 e 290 mm

Totanara mini stilo una luce led e due corone

,
5/ 5
<h2><span><strong>Attrezzatura per pesca del totano</strong></span></h2> <p></p> <h2 class="contentheading">Pesca al Totano</h2> <div class="article-toolswrap"> <div class="article-tools clearfix"> <div class="article-meta"></div> <div class="buttonheading"><span> </span><span></span>Ecco una tecnica di pesca molto particolare e suggestiva...</div> </div> </div> <p>Suggestiva perchè si pratica in estate durante le ore notturne in mezzo al mare e in assoluto silenzio... E' una tecnica molto semplice, si può fare anche con una semplice lenza a mano e una totaniera con un pezzo di lardo attaccato, ma può essere anche pratica utilizzando atrezzature molto tecnologiche, vediamo ora come....</p> <p>Prima di tutto quando praticarla: i mesi migliori sono giugno luglio e agosto, certe annate la stagione si allunga e si pesca fino a settembre, comunque generalmente i primi totani si prendono ad inizio giugno e fino alla fine di agosto la stagione e priopizia, non tutte le notti sono ottimali per la pesca, infatti sono da preferire le notti senza luna, o comunque con poca luna crescente, nelle notti con luna piena, o comunque ben visibile e luminosa nel cielo sarà molto difficile far abboccare i nostri cefalopodi. Inoltre l'ideale è una leggera brzza da terra, che ci permetta di scarrocciare un po in modo da perlustrare una superfice maggiore di mare.</p> <p></p> <p>Veniamo ora all'attrezzatura:</p> <p>Si può pescare in tre modalità differenti: con la lenza a mano, in questo caso avremo una lenza (diametro del 100-120, per non tagliarci le dita) avvolta su un grosso sughero, circa 150 mt, al cui capo sarà legata una totaniera, sono preferibili le totaniere con lo spazio per uno o più starlite (luci chimiche), le totaniere dovranno essere molto robuste, specifiche per i totani, se sono troppo leggere e con gli aghi sottili sicuramente dopo 1 o 2 pesci avremmo perso metà degli aghi e saranno inutilizzabili. Prima della totaniera si mette una lampada da profondità (tipo quelle cxhe si utilizzano nel bolentino di profondità).</p> <p></p> <p>Questo perchè i totani sono attratti moltissimo dalla luce. Con la canna: in questo caso abbiamo bisogno di una canna da vertical jigging con un myulinello adatto a contenere 200-300 mt. di multifibra, preferibilmente utilizzeremo quello multicolor, per poter sempre sapere a che profondità peschiamo, anche in questo caso utilizzeremo una lampada, e subito sotto la nostra totaniera. Infine si può utilizzare il mulinello elettrico, molti storcono il naso, però l'elettrico ci può aiutare molto soprattutto durante il recupero, che spesso si fa da oltre 100 mt e che deve essere continuo e senza strappi.</p> <p>Le <strong><span style="color: #2445a2;"><a href="http://www.pescaesub.biz/492-totanare-pesca"><span style="color: #2445a2;">esche</span></a></span></strong>: fondamentalmente in questa pesca il totano non è attratto dall'esca vera e propria, ma dalla combinazione luci esca, totaniera, infatti a 50-60 e più metri di profondità di notte sicuramente il nostro cefalopode vedrà la nostra esxca solo dopo che è stato attratto dalle luci, quindi è nmolto importante avere molte luci vicino alla totaniera (lampada e starlite), poi una volta che vede il tutto sicuramente noterà l'esca che può essere un pesce (il miglire è il sugarello perchè lucido e riflettente), oppure un grosso pezzo di lardo bianco, entrambi andranno infilati sull'asta della totaniera e legati con un filo elastico. Fino a qualche decennio fa quando gli starlite erano rari e le lampade da profondità inesistenti  si usava solo il lardo, che essendo bianco si vedeva moltissimo anche in profondità, adesso con  l'ausilio di luci e lampade è da preferire un bel pesce intero, anche se il lardo è ancora spesso utilizzato con successo.</p> <p></p> <p>Vediamo ora l'azione di pesca: questa è molto semplice, in pratica si lascia andare la totaniera fin sul fondo, perlomeno all'inizio della pescata quando non conosciamo ancora la profondità a cui sono i totani, oppure utilizzando il multifibre colorato possiamo calare la nostra esca alla profondità a cui abbiamo già catturato qualche pesce. poi cominciamo a recuperare facendo una lenta jiggata se peschiamo con la canna, alzando il braccio in caso pescassimo a mano, quando il totano abbocca sentiremo  un notevole appesantimento della nostra lenza, come se avessimo incocciato un pesante straccio, da ora in avanti non dobbiamo più mollare, la lenza dovrà sempre essere in tensione e recuperata uniformemente, pena la sicura perdita del totano, infatti la totaniera non ha ardiglioni e appena ci "molliamo" un po lui si libera, quando è in superfice non bisogna esitare e con un movimento unico e deciso deve essere portato a bordo, dove appena arriva spruzzerà tutta l'acqua che ha nel tubo sicuramente in faccia al pescatore!</p> <p></p> <p>Questa tecnica è sicuramente molto divertente e redditizia, infatti ci sono delle serate in piena estate in cui si prendono decine di totani spesso anche molto grossi (oltre il Kg), oltretutto questi cefalopodi sono buonissimi e se cucinati a dovere sono veramente ottimi. Oltretutto si pesca di sera, si esce generalmente intorno alle 21 e si rientra ben oltre la mezzanotte (anche se effettivamente tutta la notte fino all'alba è buona), in piena estate quando a terra fa caldissimo in mezzo al mare al buio  si sta d'incanto.</p> <p></p> <p></p> <ul style="box-sizing: border-box; margin: 0px 0px 9px 20px; padding: 0px; border: 0px; font-variant-numeric: inherit; font-variant-east-asian: inherit; font-stretch: inherit; line-height: inherit; font-family: Arial, Helvetica, sans-serif; font-size: 13px; vertical-align: baseline; list-style-position: initial; list-style-image: initial; color: #666666; background-color: #ffffff;"> <li style="box-sizing: border-box; margin: 0px; padding: 0px; border: 0px; font-style: inherit; font-variant: inherit; font-weight: inherit; font-stretch: inherit; line-height: inherit; font-family: inherit; vertical-align: baseline;"><strong style="box-sizing: border-box; margin: 0px; padding: 0px; border: 0px; font-style: inherit; font-variant: inherit; font-stretch: inherit; line-height: inherit; font-family: inherit; vertical-align: baseline;">Lunghezza</strong> 235 mm</li> <li style="box-sizing: border-box; margin: 0px; padding: 0px; border: 0px; font-style: inherit; font-variant: inherit; font-weight: inherit; font-stretch: inherit; line-height: inherit; font-family: inherit; vertical-align: baseline;"><strong style="box-sizing: border-box; margin: 0px; padding: 0px; border: 0px; font-style: inherit; font-variant: inherit; font-stretch: inherit; line-height: inherit; font-family: inherit; vertical-align: baseline;">Peso</strong> 330 grammi</li> <li style="box-sizing: border-box; margin: 0px; padding: 0px; border: 0px; font-style: inherit; font-variant: inherit; font-weight: inherit; font-stretch: inherit; line-height: inherit; font-family: inherit; vertical-align: baseline;"><strong style="box-sizing: border-box; margin: 0px; padding: 0px; border: 0px; font-style: inherit; font-variant: inherit; font-stretch: inherit; line-height: inherit; font-family: inherit; vertical-align: baseline;">Batteria </strong>Nr. 1 ministilo da 1,5 V</li> <li style="box-sizing: border-box; margin: 0px; padding: 0px; border: 0px; font-style: inherit; font-variant: inherit; font-weight: inherit; font-stretch: inherit; line-height: inherit; font-family: inherit; vertical-align: baseline;"><strong style="box-sizing: border-box; margin: 0px; padding: 0px; border: 0px; font-style: inherit; font-variant: inherit; font-stretch: inherit; line-height: inherit; font-family: inherit; vertical-align: baseline;">Luce intermittente</strong> led</li> <li style="box-sizing: border-box; margin: 0px; padding: 0px; border: 0px; font-style: inherit; font-variant: inherit; font-weight: inherit; font-stretch: inherit; line-height: inherit; font-family: inherit; vertical-align: baseline;"><strong style="box-sizing: border-box; margin: 0px; padding: 0px; border: 0px; font-style: inherit; font-variant: inherit; font-stretch: inherit; line-height: inherit; font-family: inherit; vertical-align: baseline;">Vetrino</strong> neon o trasparente</li> <li style="box-sizing: border-box; margin: 0px; padding: 0px; border: 0px; font-style: inherit; font-variant: inherit; font-weight: inherit; font-stretch: inherit; line-height: inherit; font-family: inherit; vertical-align: baseline;"><strong style="box-sizing: border-box; margin: 0px; padding: 0px; border: 0px; font-style: inherit; font-variant: inherit; font-stretch: inherit; line-height: inherit; font-family: inherit; vertical-align: baseline;">Corone</strong> diametro 50 mm  – diametro 65 mm </li> <li style="box-sizing: border-box; margin: 0px; padding: 0px; border: 0px; font-style: inherit; font-variant: inherit; font-weight: inherit; font-stretch: inherit; line-height: inherit; font-family: inherit; vertical-align: baseline;"><strong style="box-sizing: border-box; margin: 0px; padding: 0px; border: 0px; font-style: inherit; font-variant: inherit; font-stretch: inherit; line-height: inherit; font-family: inherit; vertical-align: baseline;">Zavorra </strong>Z130</li> </ul> <p></p> <p><strong>ART. TMS1L2CS</strong></p> <p> </p> <h2></h2>
Totanara mini stilo una luce led e due corone
Disponibilie Prezzo 59,00 €
Availability: 6 In Stock

Lunghezza 235 mm

Totanara una Ministilo una luce led e due...

,
5/ 5
<h2><strong>Attrezzatura da pesca al totano</strong></h2> <p></p> <h2 class="contentheading">Pesca al Totano</h2> <div class="article-toolswrap"> <div class="article-tools clearfix"> <div class="buttonheading"><span> </span><span></span>Ecco una tecnica di pesca molto particolare e suggestiva...</div> </div> </div> <p>Suggestiva perchè si pratica in estate durante le ore notturne in mezzo al mare e in assoluto silenzio... E' una tecnica molto semplice, si può fare anche con una semplice lenza a mano e una totaniera con un pezzo di lardo attaccato, ma può essere anche pratica utilizzando atrezzature molto tecnologiche, vediamo ora come....</p> <p>Prima di tutto quando praticarla: i mesi migliori sono giugno luglio e agosto, certe annate la stagione si allunga e si pesca fino a settembre, comunque generalmente i primi totani si prendono ad inizio giugno e fino alla fine di agosto la stagione e priopizia, non tutte le notti sono ottimali per la pesca, infatti sono da preferire le notti senza luna, o comunque con poca luna crescente, nelle notti con luna piena, o comunque ben visibile e luminosa nel cielo sarà molto difficile far abboccare i nostri cefalopodi. Inoltre l'ideale è una leggera brzza da terra, che ci permetta di scarrocciare un po in modo da perlustrare una superfice maggiore di mare.</p> <p>Veniamo ora all'attrezzatura:</p> <p>Si può pescare in tre modalità differenti: con la lenza a mano, in questo caso avremo una lenza (diametro del 100-120, per non tagliarci le dita) avvolta su un grosso sughero, circa 150 mt, al cui capo sarà legata una totaniera, sono preferibili le totaniere con lo spazio per uno o più starlite (luci chimiche), le totaniere dovranno essere molto robuste, specifiche per i totani, se sono troppo leggere e con gli aghi sottili sicuramente dopo 1 o 2 pesci avremmo perso metà degli aghi e saranno inutilizzabili. Prima della totaniera si mette una lampada da profondità (tipo quelle cxhe si utilizzano nel bolentino di profondità).</p> <p>Questo perchè i totani sono attratti moltissimo dalla luce. Con la canna: in questo caso abbiamo bisogno di una canna da vertical jigging con un myulinello adatto a contenere 200-300 mt. di multifibra, preferibilmente utilizzeremo quello multicolor, per poter sempre sapere a che profondità peschiamo, anche in questo caso utilizzeremo una lampada, e subito sotto la nostra totaniera. Infine si può utilizzare il mulinello elettrico, molti storcono il naso, però l'elettrico ci può aiutare molto soprattutto durante il recupero, che spesso si fa da oltre 100 mt e che deve essere continuo e senza strappi.</p> <p>Le <strong><span style="color: #2445a2;"><a href="http://www.pescaesub.biz/492-totanare-pesca"><span style="color: #2445a2;">esche</span></a></span></strong>: fondamentalmente in questa pesca il totano non è attratto dall'esca vera e propria, ma dalla combinazione luci esca, totaniera, infatti a 50-60 e più metri di profondità di notte sicuramente il nostro cefalopode vedrà la nostra esxca solo dopo che è stato attratto dalle luci, quindi è nmolto importante avere molte luci vicino alla totaniera (lampada e starlite), poi una volta che vede il tutto sicuramente noterà l'esca che può essere un pesce (il miglire è il sugarello perchè lucido e riflettente), oppure un grosso pezzo di lardo bianco, entrambi andranno infilati sull'asta della totaniera e legati con un filo elastico. Fino a qualche decennio fa quando gli starlite erano rari e le lampade da profondità inesistenti  si usava solo il lardo, che essendo bianco si vedeva moltissimo anche in profondità, adesso con  l'ausilio di luci e lampade è da preferire un bel pesce intero, anche se il lardo è ancora spesso utilizzato con successo.</p> <p>Vediamo ora l'azione di pesca: questa è molto semplice, in pratica si lascia andare la totaniera fin sul fondo, perlomeno all'inizio della pescata quando non conosciamo ancora la profondità a cui sono i totani, oppure utilizzando il multifibre colorato possiamo calare la nostra esca alla profondità a cui abbiamo già catturato qualche pesce. poi cominciamo a recuperare facendo una lenta jiggata se peschiamo con la canna, alzando il braccio in caso pescassimo a mano, quando il totano abbocca sentiremo  un notevole appesantimento della nostra lenza, come se avessimo incocciato un pesante straccio, da ora in avanti non dobbiamo più mollare, la lenza dovrà sempre essere in tensione e recuperata uniformemente, pena la sicura perdita del totano, infatti la totaniera non ha ardiglioni e appena ci "molliamo" un po lui si libera, quando è in superfice non bisogna esitare e con un movimento unico e deciso deve essere portato a bordo, dove appena arriva spruzzerà tutta l'acqua che ha nel tubo sicuramente in faccia al pescatore!</p> <p>Questa tecnica è sicuramente molto divertente e redditizia, infatti ci sono delle serate in piena estate in cui si prendono decine di totani spesso anche molto grossi (oltre il Kg), oltretutto questi cefalopodi sono buonissimi e se cucinati a dovere sono veramente ottimi. Oltretutto si pesca di sera, si esce generalmente intorno alle 21 e si rientra ben oltre la mezzanotte (anche se effettivamente tutta la notte fino all'alba è buona), in piena estate quando a terra fa caldissimo in mezzo al mare al buio  si sta d'incanto.</p> <p></p> <ul style="box-sizing: inherit; list-style: square; margin-top: 0px; margin-bottom: 10px; padding-left: 0px; margin-left: 16px; font-family: Poppins, Arial, Helvetica, sans-serif; font-size: 16px; font-weight: 400; background-color: #ffffff;"> <li style="box-sizing: inherit;"><span style="box-sizing: inherit; font-weight: bolder;">Batteria</span> Nr 1 ministilo da 1,5 V *Non Inclusa*</li> <li style="box-sizing: inherit;"><span style="box-sizing: inherit; font-weight: bolder;">Lunghezza</span> 235mm</li> <li style="box-sizing: inherit;"><span style="box-sizing: inherit; font-weight: bolder;">Vetrino</span> VP2016670F</li> <li style="box-sizing: inherit;"><span style="box-sizing: inherit; font-weight: bolder;">Corona</span> diametro 50 mm (CP50) - Diametro 65 mm (CP65)</li> <li style="box-sizing: inherit;"><span style="box-sizing: inherit; font-weight: bolder;">Peso</span> 330 grammi</li> <li style="box-sizing: inherit;"><span style="box-sizing: inherit; font-weight: bolder;">Luce Intermittente</span> 1 Luce IL12W</li> <li style="box-sizing: inherit;"><span style="box-sizing: inherit; font-weight: bolder;">Zavorra</span> Z130</li> <li style="box-sizing: inherit;"><span style="box-sizing: inherit; font-weight: bolder;">Distanziale</span> D506533</li> </ul> <p> </p> <p><strong>ART. TMS1L2CF</strong></p> <p> </p> <h2></h2>
Totanara una Ministilo una luce led e due Corone L.F
Disponibilie Prezzo 59,00 €
Availability: 6 In Stock

Lunghezza 235 mm

Totanara una ministilo una luce led e una...

,
5/ 5
<h2><strong>Attrezzatura da pesca al totano</strong></h2> <p></p> <h2 class="contentheading">Pesca al Totano</h2> <div class="article-toolswrap"> <div class="article-tools clearfix"> <div class="buttonheading"><span> </span><span></span>Ecco una tecnica di pesca molto particolare e suggestiva...</div> </div> </div> <p>Suggestiva perchè si pratica in estate durante le ore notturne in mezzo al mare e in assoluto silenzio... E' una tecnica molto semplice, si può fare anche con una semplice lenza a mano e una totaniera con un pezzo di lardo attaccato, ma può essere anche pratica utilizzando atrezzature molto tecnologiche, vediamo ora come....</p> <p>Prima di tutto quando praticarla: i mesi migliori sono giugno luglio e agosto, certe annate la stagione si allunga e si pesca fino a settembre, comunque generalmente i primi totani si prendono ad inizio giugno e fino alla fine di agosto la stagione e priopizia, non tutte le notti sono ottimali per la pesca, infatti sono da preferire le notti senza luna, o comunque con poca luna crescente, nelle notti con luna piena, o comunque ben visibile e luminosa nel cielo sarà molto difficile far abboccare i nostri cefalopodi. Inoltre l'ideale è una leggera brzza da terra, che ci permetta di scarrocciare un po in modo da perlustrare una superfice maggiore di mare.</p> <p>Veniamo ora all'attrezzatura:</p> <p>Si può pescare in tre modalità differenti: con la lenza a mano, in questo caso avremo una lenza (diametro del 100-120, per non tagliarci le dita) avvolta su un grosso sughero, circa 150 mt, al cui capo sarà legata una totaniera, sono preferibili le totaniere con lo spazio per uno o più starlite (luci chimiche), le totaniere dovranno essere molto robuste, specifiche per i totani, se sono troppo leggere e con gli aghi sottili sicuramente dopo 1 o 2 pesci avremmo perso metà degli aghi e saranno inutilizzabili. Prima della totaniera si mette una lampada da profondità (tipo quelle cxhe si utilizzano nel bolentino di profondità).</p> <p>Questo perchè i totani sono attratti moltissimo dalla luce. Con la canna: in questo caso abbiamo bisogno di una canna da vertical jigging con un myulinello adatto a contenere 200-300 mt. di multifibra, preferibilmente utilizzeremo quello multicolor, per poter sempre sapere a che profondità peschiamo, anche in questo caso utilizzeremo una lampada, e subito sotto la nostra totaniera. Infine si può utilizzare il mulinello elettrico, molti storcono il naso, però l'elettrico ci può aiutare molto soprattutto durante il recupero, che spesso si fa da oltre 100 mt e che deve essere continuo e senza strappi.</p> <p>Le <strong><span style="color: #2445a2;"><a href="http://www.pescaesub.biz/492-totanare-pesca"><span style="color: #2445a2;">esche</span></a></span></strong>: fondamentalmente in questa pesca il totano non è attratto dall'esca vera e propria, ma dalla combinazione luci esca, totaniera, infatti a 50-60 e più metri di profondità di notte sicuramente il nostro cefalopode vedrà la nostra esxca solo dopo che è stato attratto dalle luci, quindi è nmolto importante avere molte luci vicino alla totaniera (lampada e starlite), poi una volta che vede il tutto sicuramente noterà l'esca che può essere un pesce (il miglire è il sugarello perchè lucido e riflettente), oppure un grosso pezzo di lardo bianco, entrambi andranno infilati sull'asta della totaniera e legati con un filo elastico. Fino a qualche decennio fa quando gli starlite erano rari e le lampade da profondità inesistenti  si usava solo il lardo, che essendo bianco si vedeva moltissimo anche in profondità, adesso con  l'ausilio di luci e lampade è da preferire un bel pesce intero, anche se il lardo è ancora spesso utilizzato con successo.</p> <p>Vediamo ora l'azione di pesca: questa è molto semplice, in pratica si lascia andare la totaniera fin sul fondo, perlomeno all'inizio della pescata quando non conosciamo ancora la profondità a cui sono i totani, oppure utilizzando il multifibre colorato possiamo calare la nostra esca alla profondità a cui abbiamo già catturato qualche pesce. poi cominciamo a recuperare facendo una lenta jiggata se peschiamo con la canna, alzando il braccio in caso pescassimo a mano, quando il totano abbocca sentiremo  un notevole appesantimento della nostra lenza, come se avessimo incocciato un pesante straccio, da ora in avanti non dobbiamo più mollare, la lenza dovrà sempre essere in tensione e recuperata uniformemente, pena la sicura perdita del totano, infatti la totaniera non ha ardiglioni e appena ci "molliamo" un po lui si libera, quando è in superfice non bisogna esitare e con un movimento unico e deciso deve essere portato a bordo, dove appena arriva spruzzerà tutta l'acqua che ha nel tubo sicuramente in faccia al pescatore!</p> <p>Questa tecnica è sicuramente molto divertente e redditizia, infatti ci sono delle serate in piena estate in cui si prendono decine di totani spesso anche molto grossi (oltre il Kg), oltretutto questi cefalopodi sono buonissimi e se cucinati a dovere sono veramente ottimi. Oltretutto si pesca di sera, si esce generalmente intorno alle 21 e si rientra ben oltre la mezzanotte (anche se effettivamente tutta la notte fino all'alba è buona), in piena estate quando a terra fa caldissimo in mezzo al mare al buio  si sta d'incanto.</p> <p></p> <ul style="box-sizing: inherit; list-style: square; margin-top: 0px; margin-bottom: 10px; padding-left: 0px; margin-left: 16px; font-family: Raleway, Arial, Helvetica, sans-serif; font-size: 16px; font-weight: 400; background-color: #ffffff;"> <li style="box-sizing: inherit;"><span style="box-sizing: inherit; font-weight: bolder;">Batteria</span> Nr 1 ministilo da 1,5 V *Non Inclusa*</li> <li style="box-sizing: inherit;"><span style="box-sizing: inherit; font-weight: bolder;">Lunghezza</span> 190mm</li> <li style="box-sizing: inherit;"><span style="box-sizing: inherit; font-weight: bolder;">Vetrino</span> VP201670F</li> <li style="box-sizing: inherit;"><span style="box-sizing: inherit; font-weight: bolder;">Corona</span> diametro 50 mm (CP50)</li> <li style="box-sizing: inherit;"><span style="box-sizing: inherit; font-weight: bolder;">Peso</span> 260 grammi</li> <li style="box-sizing: inherit;"><span style="box-sizing: inherit; font-weight: bolder;">Luce Intermittente</span> ILM12W</li> <li style="box-sizing: inherit;"><span style="box-sizing: inherit; font-weight: bolder;">Zavorra</span> Z130</li> </ul> <p> </p> <p><strong>ART. TMS1L1CF</strong></p> <h2></h2>
Totanara una ministilo una luce led e una corona L.F
Disponibilie Prezzo 55,00 €
Availability: 6 In Stock

Lunghezza 190 mm

Totanara una ministilo due luci led e una corna...

,
5/ 5
<h2><strong>Attrezzatura da pesca al totano</strong></h2> <p></p> <h2 class="contentheading">Pesca al Totano</h2> <div class="article-toolswrap"> <div class="article-tools clearfix"> <div class="buttonheading"><span> </span><span></span>Ecco una tecnica di pesca molto particolare e suggestiva...</div> </div> </div> <p>Suggestiva perchè si pratica in estate durante le ore notturne in mezzo al mare e in assoluto silenzio... E' una tecnica molto semplice, si può fare anche con una semplice lenza a mano e una totaniera con un pezzo di lardo attaccato, ma può essere anche pratica utilizzando atrezzature molto tecnologiche, vediamo ora come....</p> <p>Prima di tutto quando praticarla: i mesi migliori sono giugno luglio e agosto, certe annate la stagione si allunga e si pesca fino a settembre, comunque generalmente i primi totani si prendono ad inizio giugno e fino alla fine di agosto la stagione e priopizia, non tutte le notti sono ottimali per la pesca, infatti sono da preferire le notti senza luna, o comunque con poca luna crescente, nelle notti con luna piena, o comunque ben visibile e luminosa nel cielo sarà molto difficile far abboccare i nostri cefalopodi. Inoltre l'ideale è una leggera brzza da terra, che ci permetta di scarrocciare un po in modo da perlustrare una superfice maggiore di mare.</p> <p>Veniamo ora all'attrezzatura:</p> <p>Si può pescare in tre modalità differenti: con la lenza a mano, in questo caso avremo una lenza (diametro del 100-120, per non tagliarci le dita) avvolta su un grosso sughero, circa 150 mt, al cui capo sarà legata una totaniera, sono preferibili le totaniere con lo spazio per uno o più starlite (luci chimiche), le totaniere dovranno essere molto robuste, specifiche per i totani, se sono troppo leggere e con gli aghi sottili sicuramente dopo 1 o 2 pesci avremmo perso metà degli aghi e saranno inutilizzabili. Prima della totaniera si mette una lampada da profondità (tipo quelle cxhe si utilizzano nel bolentino di profondità).</p> <p>Questo perchè i totani sono attratti moltissimo dalla luce. Con la canna: in questo caso abbiamo bisogno di una canna da vertical jigging con un myulinello adatto a contenere 200-300 mt. di multifibra, preferibilmente utilizzeremo quello multicolor, per poter sempre sapere a che profondità peschiamo, anche in questo caso utilizzeremo una lampada, e subito sotto la nostra totaniera. Infine si può utilizzare il mulinello elettrico, molti storcono il naso, però l'elettrico ci può aiutare molto soprattutto durante il recupero, che spesso si fa da oltre 100 mt e che deve essere continuo e senza strappi.</p> <p>Le <strong><span style="color: #2445a2;"><a href="http://www.pescaesub.biz/492-totanare-pesca"><span style="color: #2445a2;">esche</span></a></span></strong>: fondamentalmente in questa pesca il totano non è attratto dall'esca vera e propria, ma dalla combinazione luci esca, totaniera, infatti a 50-60 e più metri di profondità di notte sicuramente il nostro cefalopode vedrà la nostra esxca solo dopo che è stato attratto dalle luci, quindi è nmolto importante avere molte luci vicino alla totaniera (lampada e starlite), poi una volta che vede il tutto sicuramente noterà l'esca che può essere un pesce (il miglire è il sugarello perchè lucido e riflettente), oppure un grosso pezzo di lardo bianco, entrambi andranno infilati sull'asta della totaniera e legati con un filo elastico. Fino a qualche decennio fa quando gli starlite erano rari e le lampade da profondità inesistenti  si usava solo il lardo, che essendo bianco si vedeva moltissimo anche in profondità, adesso con  l'ausilio di luci e lampade è da preferire un bel pesce intero, anche se il lardo è ancora spesso utilizzato con successo.</p> <p>Vediamo ora l'azione di pesca: questa è molto semplice, in pratica si lascia andare la totaniera fin sul fondo, perlomeno all'inizio della pescata quando non conosciamo ancora la profondità a cui sono i totani, oppure utilizzando il multifibre colorato possiamo calare la nostra esca alla profondità a cui abbiamo già catturato qualche pesce. poi cominciamo a recuperare facendo una lenta jiggata se peschiamo con la canna, alzando il braccio in caso pescassimo a mano, quando il totano abbocca sentiremo  un notevole appesantimento della nostra lenza, come se avessimo incocciato un pesante straccio, da ora in avanti non dobbiamo più mollare, la lenza dovrà sempre essere in tensione e recuperata uniformemente, pena la sicura perdita del totano, infatti la totaniera non ha ardiglioni e appena ci "molliamo" un po lui si libera, quando è in superfice non bisogna esitare e con un movimento unico e deciso deve essere portato a bordo, dove appena arriva spruzzerà tutta l'acqua che ha nel tubo sicuramente in faccia al pescatore!</p> <p>Questa tecnica è sicuramente molto divertente e redditizia, infatti ci sono delle serate in piena estate in cui si prendono decine di totani spesso anche molto grossi (oltre il Kg), oltretutto questi cefalopodi sono buonissimi e se cucinati a dovere sono veramente ottimi. Oltretutto si pesca di sera, si esce generalmente intorno alle 21 e si rientra ben oltre la mezzanotte (anche se effettivamente tutta la notte fino all'alba è buona), in piena estate quando a terra fa caldissimo in mezzo al mare al buio  si sta d'incanto.</p> <p></p> <p></p> <h3>Totanara due luci e due corone luce fondo – corpo ottone</h3> <ul> <li><strong>Lunghezza</strong> 190 mm</li> <li><strong>Peso totale</strong> 260 grammi</li> <li><strong>Luce intermittente </strong>ILM12WR</li> <li><strong>Vetrino</strong> trasparente – VP201670F</li> <li><strong>Corone</strong> diametro 50 mm (CP50) </li> <li><strong>Zavorra </strong>330 grammi – Z330</li> </ul> <p></p> <p></p> <p></p> <p><strong>ART. <span class="sku_wrapper"><span class="sku">TMS2L1CF</span></span></strong></p>
Totanara una ministilo due luci led e una corna L.F
Disponibilie Prezzo 65,00 €
Availability: 4 In Stock

Lunghezza 190 mm

Totanara una ministilo due luci led e due...

,
5/ 5
<h2><strong>Attrezzatura da pesca al totano</strong></h2> <p></p> <h2 class="contentheading">Pesca al Totano</h2> <div class="article-toolswrap"> <div class="article-tools clearfix"> <div class="buttonheading"><span> </span><span></span>Ecco una tecnica di pesca molto particolare e suggestiva...</div> </div> </div> <p>Suggestiva perchè si pratica in estate durante le ore notturne in mezzo al mare e in assoluto silenzio... E' una tecnica molto semplice, si può fare anche con una semplice lenza a mano e una totaniera con un pezzo di lardo attaccato, ma può essere anche pratica utilizzando atrezzature molto tecnologiche, vediamo ora come....</p> <p>Prima di tutto quando praticarla: i mesi migliori sono giugno luglio e agosto, certe annate la stagione si allunga e si pesca fino a settembre, comunque generalmente i primi totani si prendono ad inizio giugno e fino alla fine di agosto la stagione e priopizia, non tutte le notti sono ottimali per la pesca, infatti sono da preferire le notti senza luna, o comunque con poca luna crescente, nelle notti con luna piena, o comunque ben visibile e luminosa nel cielo sarà molto difficile far abboccare i nostri cefalopodi. Inoltre l'ideale è una leggera brzza da terra, che ci permetta di scarrocciare un po in modo da perlustrare una superfice maggiore di mare.</p> <p>Veniamo ora all'attrezzatura:</p> <p>Si può pescare in tre modalità differenti: con la lenza a mano, in questo caso avremo una lenza (diametro del 100-120, per non tagliarci le dita) avvolta su un grosso sughero, circa 150 mt, al cui capo sarà legata una totaniera, sono preferibili le totaniere con lo spazio per uno o più starlite (luci chimiche), le totaniere dovranno essere molto robuste, specifiche per i totani, se sono troppo leggere e con gli aghi sottili sicuramente dopo 1 o 2 pesci avremmo perso metà degli aghi e saranno inutilizzabili. Prima della totaniera si mette una lampada da profondità (tipo quelle cxhe si utilizzano nel bolentino di profondità).</p> <p>Questo perchè i totani sono attratti moltissimo dalla luce. Con la canna: in questo caso abbiamo bisogno di una canna da vertical jigging con un myulinello adatto a contenere 200-300 mt. di multifibra, preferibilmente utilizzeremo quello multicolor, per poter sempre sapere a che profondità peschiamo, anche in questo caso utilizzeremo una lampada, e subito sotto la nostra totaniera. Infine si può utilizzare il mulinello elettrico, molti storcono il naso, però l'elettrico ci può aiutare molto soprattutto durante il recupero, che spesso si fa da oltre 100 mt e che deve essere continuo e senza strappi.</p> <p>Le <strong><span style="color: #2445a2;"><a href="http://www.pescaesub.biz/492-totanare-pesca"><span style="color: #2445a2;">esche</span></a></span></strong>: fondamentalmente in questa pesca il totano non è attratto dall'esca vera e propria, ma dalla combinazione luci esca, totaniera, infatti a 50-60 e più metri di profondità di notte sicuramente il nostro cefalopode vedrà la nostra esxca solo dopo che è stato attratto dalle luci, quindi è nmolto importante avere molte luci vicino alla totaniera (lampada e starlite), poi una volta che vede il tutto sicuramente noterà l'esca che può essere un pesce (il miglire è il sugarello perchè lucido e riflettente), oppure un grosso pezzo di lardo bianco, entrambi andranno infilati sull'asta della totaniera e legati con un filo elastico. Fino a qualche decennio fa quando gli starlite erano rari e le lampade da profondità inesistenti  si usava solo il lardo, che essendo bianco si vedeva moltissimo anche in profondità, adesso con  l'ausilio di luci e lampade è da preferire un bel pesce intero, anche se il lardo è ancora spesso utilizzato con successo.</p> <p>Vediamo ora l'azione di pesca: questa è molto semplice, in pratica si lascia andare la totaniera fin sul fondo, perlomeno all'inizio della pescata quando non conosciamo ancora la profondità a cui sono i totani, oppure utilizzando il multifibre colorato possiamo calare la nostra esca alla profondità a cui abbiamo già catturato qualche pesce. poi cominciamo a recuperare facendo una lenta jiggata se peschiamo con la canna, alzando il braccio in caso pescassimo a mano, quando il totano abbocca sentiremo  un notevole appesantimento della nostra lenza, come se avessimo incocciato un pesante straccio, da ora in avanti non dobbiamo più mollare, la lenza dovrà sempre essere in tensione e recuperata uniformemente, pena la sicura perdita del totano, infatti la totaniera non ha ardiglioni e appena ci "molliamo" un po lui si libera, quando è in superfice non bisogna esitare e con un movimento unico e deciso deve essere portato a bordo, dove appena arriva spruzzerà tutta l'acqua che ha nel tubo sicuramente in faccia al pescatore!</p> <p>Questa tecnica è sicuramente molto divertente e redditizia, infatti ci sono delle serate in piena estate in cui si prendono decine di totani spesso anche molto grossi (oltre il Kg), oltretutto questi cefalopodi sono buonissimi e se cucinati a dovere sono veramente ottimi. Oltretutto si pesca di sera, si esce generalmente intorno alle 21 e si rientra ben oltre la mezzanotte (anche se effettivamente tutta la notte fino all'alba è buona), in piena estate quando a terra fa caldissimo in mezzo al mare al buio  si sta d'incanto.</p> <h3></h3> <ul> <li><strong>Lunghezza</strong> 235 mm</li> <li><strong>Peso totale</strong> 330 grammi</li> <li><strong>Luce intermittente </strong>ILM12WR</li> <li><strong>Vetrino</strong> trasparente – VP221668F</li> <li><strong>Corone</strong> diametro 50 mm – (CP50) – diametro 65 mm – (CP65) </li> <li><strong>Distanziale</strong> D506533</li> <li><strong>Zavorra </strong>130 grammi – Z130</li> </ul> <p></p> <p> </p> <p><strong>ART. TMS2L2CF</strong></p> <p> </p>
Totanara una ministilo due luci led e due corone L.F
Disponibilie Prezzo 65,00 €
Availability: 6 In Stock

Lunghezza 235 mm

TOTANARA PRO TRE LUCI E DUE CORONE - CORPO OTTONE

,
5/ 5
<h2><strong>TOTANARA PRO TRE LUCI E DUE CORONE - CORPO OTTONE</strong></h2> <p></p> <h2><strong>TOTANO</strong></h2> <p>Questo celafolopode è sicuramente una delle prede più ambite dei nostri mari, infatti la sua pesca attrae moltissimi appasionati che nelle calde notti estive passano moltissime ore per cercare di catturarlo, naturalmente la sua pesca è spesso molto fruttuosa, infatti non sono rare le sere in cui una singola barca cattura 20 e più lulle (questo è il nome che si usa in liguria). Il motivo della sua popolarità sta nel fatto che oltre ad essere veramente squisito, le sue carni sono dolci e delicate, e si presta a moltissime preparazioni, la sua pesca particolare piace molto ai pescatori, infatti quando attacca l'esca è veramente forte e cio inpegna in un combattimento molto serrato.</p> <p>Il totano è un cefalopode che vive a grandi profondità, ma in estate, soprattutto di notte si avvicina alla costa e allora si può pescare dai 100 ai 40 mt, la sua pesca si fa soprattutto nelle notti senza luna, o perlomeno con poca luna, infatti quando c'è molto chiarore causato dalla luna, è molto difficile da fare abboccare, forse anche perchè lo si atrae con starlite e lampade strobo sulla lenza, e se è troppo chiaro probabilmente non vede i nostri richiami.</p> <p>La tecnica di pesca è molto semplice, si pratica dalla barca a scarroccio, se è presente un po di tramontana è ottimo, perchè ci sposterà lentamente e ci permetterà di esplorare un ampio tratto di mare, quando invece il vento è assente, può capitare di prendere moltissimi totani, perchè si è praticamente fermi sopra un branco, ma anche di non prenderne affatto per il motivo inverso! Si possono utilizzare ia lenze a mano avvolte su un grosso sughero, che canna e mulinello, su quest'ultimi, che possono essere anche elettrici, sarà montato un multifibra abbastanza robusto in modo da aumentare la sensibilità della tocca e permettere di non perdere troppi pesci. La montatura è molto semplice si mette in alto una piccola lampada stroboscopica, come quelle che si utilizzano nel bolentino profondo, poi una grossa girella, a questa si aggancia una grossa totaniera con infilzato un pesce (sugarello, cavalla o alaccia), magari legato con del filo elastico, se la totaniera ne è provvista nell'apposito vano tra gli aghi mettiamo uno starlite. A questo punto la montatura è pronta e se saremo fortunati non si dovrà cambiare il pesce per diverse abboccate. In mancanza di esca fresca, si può sostituire il pesce con un grosso pezzo di lardo bianco, che grazie al suo colore molto visibile in acqua, spesso è più catturante del pesce.</p> <p>L'azione di pesca è molto semplice, una volta calata la totaniera a contatto del fondo si comincerà a farla risalire con strattoni ampi e continui, fino alla superfice (infatti i totani possono essere a qualsiasi profondità, ed è buona norma ricordarsi a che profondità abbiamo sentito la tocca in modo da riprovarci a pescare). Quando il totano rimane agganciato si sentirà un fortissimo peso, deve essere recuperato senza assolutamente mai fermarsi finchè non è a bordo, infatti basterà anche solo rallentare il recupero che lui si sgancia. Naturalmente questa azione di pesca si effettuerà sia con la canna che con la lenza a mano.</p> <p>L'unico vero problema della pesca la totano è che purtroppo ci sono annate in cui è praticamente assente, in queste estati uscite con 2-3 totani sono già da ritenersi buone, mentre in altre annate particolarmente felici quando se ne prendono 15 sembrano pochi!!! Comunque la sua pescaè sempre molto piacevole anche perchè nelle calde notti di luglio e agosto un'uscita in mare alla sera ci rigenera da una giornata di lavoro.</p> <p></p> <h3>Totanara PRO tre luci e due corone – corpo in ottone</h3> <ul><li><strong>Lunghezza</strong> 410 mm</li> <li><strong>Peso totale</strong> 900 grammi</li> <li><strong>Luce intermittente</strong> vi è una sede a tenuta stagna per luce ad acqua e con interruttore – <strong>ILEDIW</strong> (<span style="color:#d0121a;"><strong>non compresa</strong></span>)</li> <li><strong>Vetrino</strong> trasparente – VP221847S – VP221845F9 – VP221845F12</li> <li><strong>Corone</strong> diametro 65 mm – CP65 – diametro 90 mm – CP90</li> <li><strong>Zavorra </strong>500 grammi – Z500</li> </ul><p></p> <p> </p> <p><strong>TPRO3L2C</strong></p> <p> </p> <p>Le intermittenze <strong><span style="color:#d0121a;">“non comprese”</span></strong> sono complete di batterie e con una autonomia di circa 120 ore, e sono disponibili nei colori “bianco – verde – rosso – blu” cui Vi invitiamo a inserire una nota nell’ordine per indicare il colore desiderato.</p> <p></p> <p></p> <h2><span style="font-family:Arial, 'sans-serif';font-size:10pt;"><span style="color:#000000;"><span class="text_exposed_show"><span style="font-family:Arial, 'sans-serif';font-size:10pt;"><span style="color:#000000;"><span class="text_exposed_show">VISUALIZZA TUTTI I NOSTRI PRODOTTI NELLA CATEGORIA<span style="color:#2445a2;"> <strong><a href="http://www.pescaesub.biz/497-totanare-pro"><span style="color:#2445a2;">TOTANARE - TOTANARE PRO</span></a></strong></span></span></span></span></span></span></span></h2>
TOTANARA PRO TRE LUCI E DUE CORONE - CORPO OTTONE
Disponibilie Prezzo 69,00 €
Availability: 6 In Stock

Lunghezza 410 mm

TOTANARA PRO TRE LUCI E TRE CORONE - CORPO OTTONE

,
5/ 5
<div> <h2><span>TOTANARA PRO TRE LUCI E TRE CORONE - CORPO OTTONE</span></h2> <p></p> <h2><strong>TOTANO</strong></h2> <p>Questo celafolopode è sicuramente una delle prede più ambite dei nostri mari, infatti la sua pesca attrae moltissimi appasionati che nelle calde notti estive passano moltissime ore per cercare di catturarlo, naturalmente la sua pesca è spesso molto fruttuosa, infatti non sono rare le sere in cui una singola barca cattura 20 e più lulle (questo è il nome che si usa in liguria). Il motivo della sua popolarità sta nel fatto che oltre ad essere veramente squisito, le sue carni sono dolci e delicate, e si presta a moltissime preparazioni, la sua pesca particolare piace molto ai pescatori, infatti quando attacca l'esca è veramente forte e cio inpegna in un combattimento molto serrato.</p> <p>Il totano è un cefalopode che vive a grandi profondità, ma in estate, soprattutto di notte si avvicina alla costa e allora si può pescare dai 100 ai 40 mt, la sua pesca si fa soprattutto nelle notti senza luna, o perlomeno con poca luna, infatti quando c'è molto chiarore causato dalla luna, è molto difficile da fare abboccare, forse anche perchè lo si atrae con starlite e lampade strobo sulla lenza, e se è troppo chiaro probabilmente non vede i nostri richiami.</p> <p>La tecnica di pesca è molto semplice, si pratica dalla barca a scarroccio, se è presente un po di tramontana è ottimo, perchè ci sposterà lentamente e ci permetterà di esplorare un ampio tratto di mare, quando invece il vento è assente, può capitare di prendere moltissimi totani, perchè si è praticamente fermi sopra un branco, ma anche di non prenderne affatto per il motivo inverso! Si possono utilizzare ia lenze a mano avvolte su un grosso sughero, che canna e mulinello, su quest'ultimi, che possono essere anche elettrici, sarà montato un multifibra abbastanza robusto in modo da aumentare la sensibilità della tocca e permettere di non perdere troppi pesci. La montatura è molto semplice si mette in alto una piccola lampada stroboscopica, come quelle che si utilizzano nel bolentino profondo, poi una grossa girella, a questa si aggancia una grossa totaniera con infilzato un pesce (sugarello, cavalla o alaccia), magari legato con del filo elastico, se la totaniera ne è provvista nell'apposito vano tra gli aghi mettiamo uno starlite. A questo punto la montatura è pronta e se saremo fortunati non si dovrà cambiare il pesce per diverse abboccate. In mancanza di esca fresca, si può sostituire il pesce con un grosso pezzo di lardo bianco, che grazie al suo colore molto visibile in acqua, spesso è più catturante del pesce.</p> <p>L'azione di pesca è molto semplice, una volta calata la totaniera a contatto del fondo si comincerà a farla risalire con strattoni ampi e continui, fino alla superfice (infatti i totani possono essere a qualsiasi profondità, ed è buona norma ricordarsi a che profondità abbiamo sentito la tocca in modo da riprovarci a pescare). Quando il totano rimane agganciato si sentirà un fortissimo peso, deve essere recuperato senza assolutamente mai fermarsi finchè non è a bordo, infatti basterà anche solo rallentare il recupero che lui si sgancia. Naturalmente questa azione di pesca si effettuerà sia con la canna che con la lenza a mano.</p> <p>L'unico vero problema della pesca la totano è che purtroppo ci sono annate in cui è praticamente assente, in queste estati uscite con 2-3 totani sono già da ritenersi buone, mentre in altre annate particolarmente felici quando se ne prendono 15 sembrano pochi!!! Comunque la sua pescaè sempre molto piacevole anche perchè nelle calde notti di luglio e agosto un'uscita in mare alla sera ci rigenera da una giornata di lavoro.</p> <p></p> <h3><strong>TOTANARA PRO TRE LUCI E TRE CORONE - CORPO OTTONE</strong></h3> </div> <ul> <li><strong>Lunghezza</strong> 450 mm</li> <li><strong>Peso</strong> 970 grammi</li> <li><strong>Intermittenza </strong>ad acqua e con interruttore<strong> <span style="color: #d0121a;">(non inclusa)</span></strong></li> <li><strong>Vetrino</strong> VP221847S – VP221845F9 – VP221845F10</li> <li><strong>Corone</strong> diametro 50 mm (CP50) – diametro 65 mm (CP65) – diametro 90 mm (CP90)</li> <li><strong>Distanziale </strong>D659033</li> <li><strong>Zavorra </strong>Z500</li> </ul> <p> </p> <p><strong>ART. TPRO3L3C</strong></p> <p> </p> <p>Le intermittenze <span style="color: #d0121a;"><strong>“non comprese”</strong></span> sono complete di batterie e con una autonomia di circa 120 ore, e sono disponibili nei colori “bianco – verde – rosso – blu” cui Vi invitiamo a inserire una nota nell’ordine per indicare il colore desiderato.</p> <p></p> <p></p> <h2><span style="font-family: Arial, 'sans-serif'; font-size: 10pt;"><span style="color: #000000;"><span class="text_exposed_show"><span style="font-family: Arial, 'sans-serif'; font-size: 10pt;"><span style="color: #000000;"><span class="text_exposed_show">VISUALIZZA TUTTI I NOSTRI PRODOTTI NELLA CATEGORIA<span style="color: #2445a2;"> <strong><a href="http://www.pescaesub.biz/497-totanare-pro"><span style="color: #2445a2;">TOTANARE - TOTANARE PRO</span></a></strong></span></span></span></span></span></span></span></h2>
TOTANARA PRO TRE LUCI E TRE CORONE - CORPO OTTONE FISHING DISTRIBUTION
Disponibilie Prezzo 85,00 €
Availability: 4 In Stock

Lunghezza 450 mm

Totanara pro una luce e una corona - corpo in...

,
5/ 5
<h2><strong>Attrezzatura da pesca al totano</strong></h2> <p></p> <h2><strong>TOTANO</strong></h2> <p>Questo celafolopode è sicuramente una delle prede più ambite dei nostri mari, infatti la sua pesca attrae moltissimi appasionati che nelle calde notti estive passano moltissime ore per cercare di catturarlo, naturalmente la sua pesca è spesso molto fruttuosa, infatti non sono rare le sere in cui una singola barca cattura 20 e più lulle (questo è il nome che si usa in liguria). Il motivo della sua popolarità sta nel fatto che oltre ad essere veramente squisito, le sue carni sono dolci e delicate, e si presta a moltissime preparazioni, la sua pesca particolare piace molto ai pescatori, infatti quando attacca l'esca è veramente forte e cio inpegna in un combattimento molto serrato.</p> <p>Il totano è un cefalopode che vive a grandi profondità, ma in estate, soprattutto di notte si avvicina alla costa e allora si può pescare dai 100 ai 40 mt, la sua pesca si fa soprattutto nelle notti senza luna, o perlomeno con poca luna, infatti quando c'è molto chiarore causato dalla luna, è molto difficile da fare abboccare, forse anche perchè lo si atrae con starlite e lampade strobo sulla lenza, e se è troppo chiaro probabilmente non vede i nostri richiami.</p> <p>La tecnica di pesca è molto semplice, si pratica dalla barca a scarroccio, se è presente un po di tramontana è ottimo, perchè ci sposterà lentamente e ci permetterà di esplorare un ampio tratto di mare, quando invece il vento è assente, può capitare di prendere moltissimi totani, perchè si è praticamente fermi sopra un branco, ma anche di non prenderne affatto per il motivo inverso! Si possono utilizzare ia lenze a mano avvolte su un grosso sughero, che canna e mulinello, su quest'ultimi, che possono essere anche elettrici, sarà montato un multifibra abbastanza robusto in modo da aumentare la sensibilità della tocca e permettere di non perdere troppi pesci. La montatura è molto semplice si mette in alto una piccola lampada stroboscopica, come quelle che si utilizzano nel bolentino profondo, poi una grossa girella, a questa si aggancia una grossa totaniera con infilzato un pesce (sugarello, cavalla o alaccia), magari legato con del filo elastico, se la totaniera ne è provvista nell'apposito vano tra gli aghi mettiamo uno starlite. A questo punto la montatura è pronta e se saremo fortunati non si dovrà cambiare il pesce per diverse abboccate. In mancanza di esca fresca, si può sostituire il pesce con un grosso pezzo di lardo bianco, che grazie al suo colore molto visibile in acqua, spesso è più catturante del pesce.</p> <p>L'azione di pesca è molto semplice, una volta calata la totaniera a contatto del fondo si comincerà a farla risalire con strattoni ampi e continui, fino alla superfice (infatti i totani possono essere a qualsiasi profondità, ed è buona norma ricordarsi a che profondità abbiamo sentito la tocca in modo da riprovarci a pescare). Quando il totano rimane agganciato si sentirà un fortissimo peso, deve essere recuperato senza assolutamente mai fermarsi finchè non è a bordo, infatti basterà anche solo rallentare il recupero che lui si sgancia. Naturalmente questa azione di pesca si effettuerà sia con la canna che con la lenza a mano.</p> <p>L'unico vero problema della pesca la totano è che purtroppo ci sono annate in cui è praticamente assente, in queste estati uscite con 2-3 totani sono già da ritenersi buone, mentre in altre annate particolarmente felici quando se ne prendono 15 sembrano pochi!!! Comunque la sua pescaè sempre molto piacevole anche perchè nelle calde notti di luglio e agosto un'uscita in mare alla sera ci rigenera da una giornata di lavoro.</p> <ul> <li><strong>Lunghezza</strong> 190 mm</li> <li><strong>Peso</strong> 410 grammi</li> <li><b>Luce intermittente </b>NON INCLUSA</li> <li><strong>Vetrino</strong> VP221852S</li> <li><strong>Corona</strong> diametro 50 mm (CP50) </li> <li><strong>Zavorra </strong>Z230</li> </ul> <p> </p> <p><strong>ART. TPRO1L1C</strong></p> <p> </p>
Totanara pro una luce e una corona - corpo in ottone
Disponibilie Prezzo 59,00 €
Availability: 6 In Stock

Lunghezza 190 mm

TOTANARA PRO TRE LUCI E TRE CORONE - CORPO IN...

,
5/ 5
<h2><strong>Totanara da pesca in mare - Articoli da pesca</strong></h2> <p></p> <h2><strong>TOTANO</strong></h2> <p>Questo celafolopode è sicuramente una delle prede più ambite dei nostri mari, infatti la sua pesca attrae moltissimi appassionati che nelle calde notti estive passano moltissime ore per cercare di catturarlo, naturalmente la sua pesca è spesso molto fruttuosa, infatti non sono rare le sere in cui una singola barca cattura 20 e più lulle (questo è il nome che si usa in Liguria). Il motivo della sua popolarità sta nel fatto che oltre ad essere veramente squisito, le sue carni sono dolci e delicate, e si presta a moltissime preparazioni, la sua pesca particolare piace molto ai pescatori, infatti quando attacca l'esca è veramente forte e ciò impegna in un combattimento molto serrato.</p> <p>Il totano è un cefalopode che vive a grandi profondità, ma in estate, soprattutto di notte si avvicina alla costa e allora si può pescare dai 100 ai 40 mt, la sua pesca si fa soprattutto nelle notti senza luna, o perlomeno con poca luna, infatti quando c'è molto chiarore causato dalla luna, è molto difficile da fare abboccare, forse anche perchè lo si attrae con starlight e lampade strobo sulla lenza, e se è troppo chiaro probabilmente non vede i nostri richiami.</p> <p>La tecnica di pesca è molto semplice, si pratica dalla barca a scarroccio, se è presente un po di tramontana è ottimo, perchè ci sposterà lentamente e ci permetterà di esplorare un ampio tratto di mare, quando invece il vento è assente, può capitare di prendere moltissimi totani, perchè si è praticamente fermi sopra un branco, ma anche di non prenderne affatto per il motivo inverso! Si possono utilizzare ia lenze a mano avvolte su un grosso sughero, che canna e mulinello, su quest'ultimi, che possono essere anche elettrici, sarà montato un multifibra abbastanza robusto in modo da aumentare la sensibilità della tocca e permettere di non perdere troppi pesci. La montatura è molto semplice si mette in alto una piccola lampada stroboscopica, come quelle che si utilizzano nel bolentino profondo, poi una grossa girella, a questa si aggancia una grossa totanara con infilzato un pesce (sugarello, cavalla o alaccia), magari legato con del filo elastico, se la totanara ne è provvista nell'apposito vano tra gli aghi mettiamo uno starlight. A questo punto la montatura è pronta e se saremo fortunati non si dovrà cambiare il pesce per diverse abboccate. In mancanza di esca fresca, si può sostituire il pesce con un grosso pezzo di lardo bianco, che grazie al suo colore molto visibile in acqua, spesso è più catturante del pesce.</p> <p>L'azione di pesca è molto semplice, una volta calata la totanara a contatto del fondo si comincerà a farla risalire con strattoni ampi e continui, fino alla superfice (infatti i totani possono essere a qualsiasi profondità, ed è buona norma ricordarsi a che profondità abbiamo sentito la tocca in modo da riprovarci a pescare). Quando il totano rimane agganciato si sentirà un fortissimo peso, deve essere recuperato senza assolutamente mai fermarsi finchè non è a bordo, infatti basterà anche solo rallentare il recupero che lui si sgancia. Naturalmente questa azione di pesca si effettuerà sia con la canna che con la lenza a mano.</p> <p>L'unico vero problema della pesca la totano è che purtroppo ci sono annate in cui è praticamente assente, in queste estati uscite con 2-3 totani sono già da ritenersi buone, mentre in altre annate particolarmente felici quando se ne prendono 15 sembrano pochi!!! Comunque la sua pescaè sempre molto piacevole anche perchè nelle calde notti di luglio e agosto un'uscita in mare alla sera ci rigenera da una giornata di lavoro.</p> <p></p> <p>Totanara PRO tre luci e tre corone – corpo in plastica</p> <ul> <li><strong>Lunghezza</strong> 450 mm</li> <li><strong>Peso</strong> 780 grammi</li> <li><strong>Intermittenza</strong> ad acqua e con interruttore (3 intermittenze con interruttore <span style="color: #d0121a;"><strong>"non comprese"</strong></span>)</li> <li><strong>Vetrino</strong> VD251847S – VD251845F9 – VD251845F10</li> <li><strong>Corone</strong> diametro 50 mm (CP50) – diametro 65 mm (CP65) – diametro 90 mm (CP90)</li> <li><strong>Distanziale </strong>D659033</li> <li><strong>Zavorra </strong>Z500</li> </ul> <p> </p> <p><strong>ART. TPRO3L3CP</strong></p> <p> </p> <p>Le intermittenze <span style="color: #d0121a;"><strong>“non comprese”</strong></span> sono complete di batterie e con una autonomia di circa 120 ore, e sono disponibili nei colori “bianco – verde – rosso – blu” cui Vi invitiamo a inserire una nota nell’ordine per indicare il colore desiderato.</p> <p></p> <p></p> <p></p>
TOTANARA PRO TRE LUCI E TRE CORONE - CORPO IN PLASTICA
Disponibilie Prezzo 69,00 €
Availability: 5 In Stock

Lunghezza 450 mm

Totanara pro tre luci e due corone - corpo in...

,
5/ 5
<h2><strong>Attrezzatura da pesca al totano</strong></h2> <p></p> <h2><strong>TOTANO</strong></h2> <p>Questo celafolopode è sicuramente una delle prede più ambite dei nostri mari, infatti la sua pesca attrae moltissimi appassionati che nelle calde notti estive passano moltissime ore per cercare di catturarlo, naturalmente la sua pesca è spesso molto fruttuosa, infatti non sono rare le sere in cui una singola barca cattura 20 e più lulle (questo è il nome che si usa in Liguria). Il motivo della sua popolarità sta nel fatto che oltre ad essere veramente squisito, le sue carni sono dolci e delicate, e si presta a moltissime preparazioni, la sua pesca particolare piace molto ai pescatori, infatti quando attacca l'esca è veramente forte e ciò impegna in un combattimento molto serrato.</p> <p>Il totano è un cefalopode che vive a grandi profondità, ma in estate, soprattutto di notte si avvicina alla costa e allora si può pescare dai 100 ai 40 mt, la sua pesca si fa soprattutto nelle notti senza luna, o perlomeno con poca luna, infatti quando c'è molto chiarore causato dalla luna, è molto difficile da fare abboccare, forse anche perchè lo si attrae con starlight e lampade strobo sulla lenza, e se è troppo chiaro probabilmente non vede i nostri richiami.</p> <p>La tecnica di pesca è molto semplice, si pratica dalla barca a scarroccio, se è presente un pò di tramontana è ottimo, perchè ci sposterà lentamente e ci permetterà di esplorare un ampio tratto di mare, quando invece il vento è assente, può capitare di prendere moltissimi totani, perchè si è praticamente fermi sopra un branco, ma anche di non prenderne affatto per il motivo inverso! Si possono utilizzare le lenze a mano avvolte su un grosso sughero, che canna e mulinello, su quest'ultimi, che possono essere anche elettrici, sarà montato un multifibra abbastanza robusto in modo da aumentare la sensibilità della tocca e permettere di non perdere troppi pesci. La montatura è molto semplice si mette in alto una piccola lampada stroboscopica, come quelle che si utilizzano nel bolentino profondo, poi una grossa girella, a questa si aggancia una grossa totanara con infilzato un pesce (sugarello, cavalla o alaccia), magari legato con del filo elastico, se la totanara ne è provvista nell'apposito vano tra gli aghi mettiamo uno starlight. A questo punto la montatura è pronta e se saremo fortunati non si dovrà cambiare il pesce per diverse abboccate. In mancanza di esca fresca, si può sostituire il pesce con un grosso pezzo di lardo bianco, che grazie al suo colore molto visibile in acqua, spesso è più catturante del pesce.</p> <p>L'azione di pesca è molto semplice, una volta calata la totanara a contatto del fondo si comincerà a farla risalire con strattoni ampi e continui, fino alla superfice (infatti i totani possono essere a qualsiasi profondità, ed è buona norma ricordarsi a che profondità abbiamo sentito la tocca in modo da riprovarci a pescare). Quando il totano rimane agganciato si sentirà un fortissimo peso, deve essere recuperato senza assolutamente mai fermarsi finchè non è a bordo, infatti basterà anche solo rallentare il recupero che lui si sgancia. Naturalmente questa azione di pesca si effettuerà sia con la canna che con la lenza a mano.</p> <p>L'unico vero problema della pesca la totano è che purtroppo ci sono annate in cui è praticamente assente, in queste estati uscite con 2-3 totani sono già da ritenersi buone, mentre in altre annate particolarmente felici quando se ne prendono 15 sembrano pochi!!! Comunque la sua pesca è sempre molto piacevole anche perchè nelle calde notti di luglio e agosto un'uscita in mare alla sera ci rigenera da una giornata di lavoro.</p> <p></p> <h3>Totanara PRO tre luci e due corone – corpo in plastica</h3> <ul> <li><strong>Lunghezza </strong>410 mm</li> <li><strong>Peso totale</strong> 740 grammi</li> <li><strong>Luce intermittente  </strong>NON INCLUSA</li> <li><strong>Vetrino</strong> VD251852S – VD251845F9 – VD251845F12</li> <li><strong>Corone</strong> diametro 65 mm (CP65) – diametro 90 mm (CP90)</li> <li><strong>Zavorra</strong> 500 grammi – Z500</li> </ul> <p></p> <p> </p> <p><strong>ART. <span class="sku_wrapper">TPRO3L2CP</span></strong><span></span></p> <p> </p> <h2></h2>
Totanara pro tre luci e due corone - corpo in nplastica
Disponibilie Prezzo 65,00 €
Availability: 6 In Stock

Lunghezza 410 mm

Totanara pro una luce e due corone L.F - corpo...

,
5/ 5
<h2><strong>Attrezzatura da pesca al totano</strong></h2> <p></p> <h2><strong>TOTANO</strong></h2> <p>Questo celafolopode è sicuramente una delle prede più ambite dei nostri mari, infatti la sua pesca attrae moltissimi appassionati che nelle calde notti estive passano moltissime ore per cercare di catturarlo, naturalmente la sua pesca è spesso molto fruttuosa, infatti non sono rare le sere in cui una singola barca cattura 20 e più lulle (questo è il nome che si usa in Liguria). Il motivo della sua popolarità sta nel fatto che oltre ad essere veramente squisito, le sue carni sono dolci e delicate, e si presta a moltissime preparazioni, la sua pesca particolare piace molto ai pescatori, infatti quando attacca l'esca è veramente forte e ciò impegna in un combattimento molto serrato.</p> <p>Il totano è un cefalopode che vive a grandi profondità, ma in estate, soprattutto di notte si avvicina alla costa e allora si può pescare dai 100 ai 40 mt, la sua pesca si fa soprattutto nelle notti senza luna, o perlomeno con poca luna, infatti quando c'è molto chiarore causato dalla luna, è molto difficile da fare abboccare, forse anche perchè lo si attrae con starlight e lampade strobo sulla lenza, e se è troppo chiaro probabilmente non vede i nostri richiami.</p> <p>La tecnica di pesca è molto semplice, si pratica dalla barca a scarroccio, se è presente un pò di tramontana è ottimo, perchè ci sposterà lentamente e ci permetterà di esplorare un ampio tratto di mare, quando invece il vento è assente, può capitare di prendere moltissimi totani, perchè si è praticamente fermi sopra un branco, ma anche di non prenderne affatto per il motivo inverso! Si possono utilizzare ia lenze a mano avvolte su un grosso sughero, che canna e mulinello, su quest'ultimi, che possono essere anche elettrici, sarà montato un multifibra abbastanza robusto in modo da aumentare la sensibilità della tocca e permettere di non perdere troppi pesci. La montatura è molto semplice si mette in alto una piccola lampada stroboscopica, come quelle che si utilizzano nel bolentino profondo, poi una grossa girella, a questa si aggancia una grossa totaniera con infilzato un pesce (sugarello, cavalla o alaccia), magari legato con del filo elastico, se la totaniera ne è provvista nell'apposito vano tra gli aghi mettiamo uno starliight. A questo punto la montatura è pronta e se saremo fortunati non si dovrà cambiare il pesce per diverse abboccate. In mancanza di esca fresca, si può sostituire il pesce con un grosso pezzo di lardo bianco, che grazie al suo colore molto visibile in acqua, spesso è più catturante del pesce.</p> <p>L'azione di pesca è molto semplice, una volta calata la totaniera a contatto del fondo si comincerà a farla risalire con strattoni ampi e continui, fino alla superfice (infatti i totani possono essere a qualsiasi profondità, ed è buona norma ricordarsi a che profondità abbiamo sentito la tocca in modo da riprovarci a pescare). Quando il totano rimane agganciato si sentirà un fortissimo peso, deve essere recuperato senza assolutamente mai fermarsi finchè non è a bordo, infatti basterà anche solo rallentare il recupero che lui si sgancia. Naturalmente questa azione di pesca si effettuerà sia con la canna che con la lenza a mano.</p> <p>L'unico vero problema della pesca la totano è che purtroppo ci sono annate in cui è praticamente assente, in queste estati uscite con 2-3 totani sono già da ritenersi buone, mentre in altre annate particolarmente felici quando se ne prendono 15 sembrano pochi!!! Comunque la sua pesca è sempre molto piacevole anche perchè nelle calde notti di luglio e agosto un'uscita in mare alla sera ci rigenera da una giornata di lavoro.</p> <h2></h2> <ul> <li><strong>Lunghezza</strong> 250 mm</li> <li><strong>Peso</strong> 550 grammi</li> <li><b>Luce Intermittente </b>NON INCLUSA</li> <li><strong>Vetrino</strong> VP221852F9</li> <li><strong>Corone</strong> diametro 50 mm (CP50) - diametro 65 mm (CP65)</li> <li><strong>Distanziale</strong> D506533</li> <li><strong>Zavorra </strong>Z230</li> </ul> <p> </p> <p><strong>ART. TPRO1L2CF</strong></p> <p> </p> <h2></h2>
Totanara pro una luce e due corone L.F - corpo ottone
Disponibilie Prezzo 55,00 €
Availability: 6 In Stock

Lunghezza 250 mm

Product added to compare.